Santa Severina

Vota questa località


 

 

 

 


Perchè dovresti visitarla?

Anticamente nota forse come Siberene, dopo essere stata presumibilmente un abitato greco-italico e poi romano, fino al 1076 appartenne ai Bizantini. Fu successivamente governata dai Normanni e poi dagli Svevi. Infatti, in base allo Statutum de reparatione castrorum, Federico II condusse un'inchiesta nel 1228 per identificare istituzioni, enti o persone che fossero obbligati a contribuire alla riparazione del castello di Santa Severina.

Un po di storia non guasta...

Il territorio di Santa Severina, durante le età del bronzo e del ferro, era abitato dagli Enotri, una popolazione locale dedita alla coltivazione della vite (il nome deriva dal greco οινος = vino). Sulla collina Serre della frazione Altilia, già all'inizio degli anni '80, furono individuati alcuni lembi di un insediamento di origine italica e tracce di una necropoli dell'età del ferro. Alla metà degli anni '90 si deve la scoperta di un insediamento databile all'età del bronzo finale grazie al vasto programma di ricerca archeologica sviluppato nel territorio di Crotone. La storia recente del borgo, come la maggior parte dei borghi calabresi, ha visto susseguirsi i Bizantini, i Normanni, gli Svevi, gli Angioini, gli Aragonesi e infine i Borboni.

Cultura ed Eventi

Festa di Sant'Anastasia (festa patronale), si svolge il 29 Ottobre.

Archeologia & Architettura

La Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, tra il 2006 ed il 2008, ha realizzato tre saggi di scavo. Le attività hanno permesso di confermare l'esistenza di numerose strutture abitative che risalgono al tardo IV-III secolo a.C.
Il Castello dei Carafa: La sua costruzione risale all'epoca della dominazione normanna (XI secolo) su una fortificazione preesistente di epoca bizantina. La costruzione bizantina è nota come oppidum ed è attestata da Erchemperto di Benevento testualmente come "oppidum beatae Severinae". Dopo il 1076, sulle sue rovine, Roberto il Guiscardo fece costruire un dongione le cui tracce sono state evidenziate durante i lavori di restauro. Il Battistero (X secolo): Costituisce l'unico battistero bizantino pervenuto ai nostri giorni ancora sostanzialmente integro. Cattedrale Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Concattedrale di Sant'Anastasia (Santa Severina). La cattedrale (Concattedrale dell'Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina) ha un impianto a croce latina a tre navate. Risale al XIII secolo.

Gallery