Parghelia

Vota questa località


  1

  1

  1

 


Perchè dovresti visitarla?

Parghelia è una piccola località della provincia di Vibo Valenzia nota per le sue spiagge incantevoli e spesso incontaminate. Con i suoi 8 chilometri di spiaggia d'Estate è presa d'assalto dai turisti. Il piccolo borgo offre pregevoli attrattive turistiche come la Chiesa madre dal caratteristico Campanile.

Un po di storia non guasta...

Il nome Parghelia deriva dal greco Paralìa che vuol dire spiaggia ma anche lido o costa. La storia di Parghelìa è avvolta dal mistero. Nessuna testimonianza archeologica permane, ne monumenti ne documenti antichi. Tutto perduto nei terremoti e negli incendi che hanno colpito la città. Alcune leggende raccontano di una città difesa da numerosi torri ma nulla è stato rinvenuto. Del resto il nome Parghelìa indica che si trattava della marina di un centro abitato che doveva stare più a Nord. Grazie agli archivi ecclesiastici possiamo risalire al primo Parroco di Parghelìa, del 1578. Tuttavia prima vi erano stati i monaci Basiliani e gli Ebrei provenienti dall'Oriente di lingua greca.

Archeologia & Architettura

L'origine greca del borgo non è in discussione. Non è tuttavia chiaro se Parghelìa risalga ad epoca antica o bizantina. Certamente la venuta degli ebrei di lingua greca diede nuova linfa vitale alla località. Gli ebrei erano esperti commercianti. Costruirono botteghe e avviarono importanti commerci marittimi grazie al vicino molo di Tropea. Non rimangono purtroppo testimonianze antiche se non un elmo d'acciaio attribuito ad un soldato saraceno.
L'Architettura di Parghelìa è per la maggior parte moderna ma vi sono alcune importanti testimonianze come il Santuario Madonna Portosalvo risalente al XVI secolo e il cui culto è legato a quello del ex-convento dei Monaci Basiliani, andato distrutto. La Chiesa è l'unico edificio rimasto in piedi dopo il terremoto del 1905.

Gallery