Scilla

Vota questa località


  220

  4

  6

  3


Perchè dovresti visitarla?

Citata da Omero nell'Odissea, Scilla il mostro che con il dirimpettaio Cariddi sulla costa siciliana rendevano impossibile il passaggio per lo stretto ai naviganti. Il mostro Scilla viveva nella grotta che si trova sotto al castello oggi in parte sprofondata in mare. Un luogo dal fascino mitologico e dalla bellezza inebriante. L'incantevole borgo di Chianalea è meta di migliaia di turisti ogni anno per la sua bellezza e per le specialità enogastronomiche offerte in ristoranti costruiti su palafitte in mezzo al mare.

Un po di storia non guasta...

In mancanza di precedenti testimonianze attendibili circa le epoche più remote, si è propensi a far risalire la prima fortificazione di Scilla agli inizi del V secolo a.C., allorquando durante la tirannide di Anassilao la città di Reggio raggiunse una notevole importanza, che le permise di ostacolare per oltre due secoli l'ascesa di potenze rivali. Strabone racconta che nel 493 a.C. il tiranno di Reggio, Anassila il giovane, per porre fine alle reiterate razzie perpetrate dai pirati tirreni a danno dei commerci aperti dalla città con le colonie tirreniche, avesse mosso contro di loro con un forte esercito, sconfiggendo e scacciando i pirati da queste terre. Per i Tirreni gli innumerevoli scogli e l’alta rocca caratterizzanti la costa scillese costituivano un rifugio naturale ideale, luogo inaccessibile da cui dirigere redditizie scorrerie lungo le coste, nascondiglio sicuro per il bottino e baluardo di difesa contro eventuali controffensive nemiche.

Enogastronomia

Scilla offre prodotti enogastronomici per tutti i palati. Piatti tipici sono ovviamente a base di pesce spada (potete gustare in diversi locali il famoso panino al pesce spada), tuttavia i numerosi ristoranti presenti anche nel borgo di Chianalea servono tutti i piatti tipici della cucina calabrese e italiana. In particolare alcuni locali a Chianalea servono piatti realizzati con prodotti a km 0.

Cultura ed Eventi

Scilla ha tutto ciò che serve al turista: spiaggia attrezzata, locali per giovani e più grandi, spazi culturali (all'interno del Castello). Vale la pena visitarla durante la festa patronale di San Rocco che si svolge a metà Agosto e che vede la processione della statua del Santo lungo tutte le vie del borgo.

Archeologia & Architettura

La storia di Scilla è tutta racchiusa nel suo castello, con tutta probabilità costruita sopra l'antica acropoli greca.
L'architettura di Scilla è stata privata dai terremoti di straordinari edifici. Resta comunque un'architettura gradevole e che riprende lo stile antico delborgo. Molto particolare la Chiesa di San Rocco nella parte alta del paese che ha l'aspetto, non a caso, di un Tempio greco. Diverse le fontane risalenti al '600 nella parte bassa del paese e a Chianalea. Il lungomare è stato rifatto di recente (2017) e offre la possibilità di comode passeggiate sotto l'imponente rocca su cui sorge il castello.

Natura & Spiagge


La marina grande di Scilla offre una grande spiaggia di sabbia attrezzata. Altre spiaggie si trovano nel borgo dei pescatori di Chianalea raggiungibile dalla galleria che passa sotto al Castello.

Gallery