Cirò

Vota questa località


  1

 

 

 


Perchè dovresti visitarla?

In provincia di Crotone sorge Cirò, un comune di circa 2800 abitanti. L’insediamento degli abitanti in questa cittadina è data dalle vicende storiche, che portarono la popolazione a trovare rifugio su questa zona che si erge su una collina e che vanta origini antichissime. Cirò è ricca di storia, ma è inevitabilmente conosciuta per uno dei prodotti di eccellenza dell’enogastronomia calabrese. Dalle uve rosse del Gaglioppo nasce il Cirò Rosso DOC ed il Rosato, mentre dalle uve del greco bianco si ottiene il “Cirò bianco”. Uno dei motivi principali per visitare Cirò è la possibilità di degustarlo nel terriorio in cui si produce, accostandolo ai cibi prelibati offerti dalle trattorie tipiche di questo luogo.

Un po di storia non guasta...

I rilevanti reperti archeologici emersi, in specie, resti di armi , manufatti, mura e tombe, risalenti ad un periodo compreso tra il XIII e X sec. a.c. ,venute alla luce nelle contrade "Cozzo Leone", "S. Elia" e "Serra Sanguigna", fanno risalire l'origine della storia millenaria di Cirò, all'eta del Bronzo. Ma è tra il VII e VI sec. a.c., con l'arrivo di coloni greci, verosimilmente crotoniati, che venne intensamente popolato e fortificato l'antichissimo e preesistente centro italico, dando così vita alla città magno-greca di [Psycròn] originariamente e in un secondo momento Krimisa (Crimisa o Crimissa); La posizione territoriale precisa della città di Krimisa è stata oggetto di discussione e tesi differenti tra gli archeologi : oggi, però, alla luce dei rilevanti reperti archeologici emersi, è univoca l'idea degli storici che individua la sede arcaica nell'area collinare ionica in prossimità dell'attuale cittadina di Cirò Superiore. Secondo il mito sarebbe stata fondata da Filottete e chiamata "Crimissa; il geografo greco Strabone la pone in posizione collinare elevata rispetto al litorale costiero. Durante le guerre puniche la città di Krimisa fu predata e saccheggiata ad opera dei Romani e dei Cartaginesi e distrutta diverse volte durante le guerre greco-gotiche.

Enogastronomia

Vino Cirò DOC, Sardella ("Sardedda") :Pasta a base di neonato di sarda "bianchetto", sale, peperoncino e semi di finocchio selvatico. Pitte con Sarde ("Pitt cù Sard"): Ricetta a base di Sardine del Mar Jonio, con l'aggiunta della Sardella per un contrasto di sapori eccezionale, le pitte (che sono delle girelle salate) vengono cotte al forno. Saviza: Bucce di fava sbollentate in acqua e aceto e successivamente saltate con fave e cipolle. Salsiccia di Maiale piccante ("U Sozizz'"): la carne di maiale viene trattata con più spezie (origano, limone).

Gallery