Bagnara Calabra

Vota questa località


  5

 

 

 


Perchè dovresti visitarla?

Negli ultimi anni Bagnara, grazie alla bellezza del suo paesaggio e all'ospitalità della sua gente, è arrivata a contendere a Scilla il ruolo di località estiva dei reggini che non amano fare molti chilometri. Questo grazie alla vitalità del suo centro storico che nel periodo estivo si riempe di attività commerciali e di turisti. E' situata a pochi chilometri dallo Stretto di Messina, in una zona costiera chiamata Costa Viola, lambita a ovest dal mar Tirreno e posta in fondo ad un'insenatura tra le colline a strapiombo sul mare. Di Bagnara era originaria Mia Martina e la sorella Loredana Bertè.

Un po di storia non guasta...

Il primo nucleo abitato di cui conserviamo sicura testimonianza storica nasce intorno al 1085, con la fondazione dell'Abbazia Nullius di Santa Maria V.G. e i XII Apostoli ad opera del conte Ruggero d'Altavilla ed in breve tempo acquisisce un ruolo di primo piano nelle vicende politiche e religiose meridionali.

Enogastronomia

Una produzione caratteristica di Bagnara è il torrone. A portare la tradizione del torrone a Bagnara sarebbe stata una nobildonna di nome Cardones che, giunta dalla penisola iberica, diffuse la prima ricetta, evolutasi poi nel tempo in Calabria. L'elemento base, insieme alla mandorla, è il miele di zagara coltivato sulla Costa Viola e in buona parte del territorio calabrese. Bagnara è inoltre nota per la tradizione della pesca del pescespada. In agosto ogni anno ha luogo la “sagra del pescespada” proprio per celebrare questa antica tradizione marinara e l’importanza che ha per tutti i cittadini.

Cultura ed Eventi

Il Centro storico è il punto focale di Bagnara, nasce su una zona pianeggiante, qui è presente il Municipio, ma anche diversi negozi e strutture ricettive. È popolato da circa 3000 persone.

Natura & Spiagge

Sulla spiaggia a ridosso del porticciolo, prima dell’inizio delle pareti costiere che poi proseguono fino a Palmi, si incontra il promontorio di Gramà, il primo dopo lo sperone roccioso di Capo Rocchi; qui ha inizio un tratto di costa calabra unico nell’intera regione. Impenetrabile se non via mare e percorribile solo in quota, a piedi, tra i quattro e i cinquecento metri s.l.m., in cima all’orlo di un salto verso quel blu cobalto di un mare subito profondo, il ripido profilo di questa selvaggia costa granitica si snoda con speroni e cale fino a raggiungere la Marinella di Palmi, in un susseguirsi di interessanti punti d’immersione.
La Spiaggia di Bagnara Calabra si trova a ridosso del centro del comune omonimo, distendendosi per circa 3 chilometri parallelamente al bel lungomare cittadino. Rispetto a quella del quartiere di Marinella, sito più a nord, la spiaggia del quartiere di Bagnara centro è più godibile e suggestiva. Si tratta di un lungo litorale di sabbia chiara alternata a tratti di ghiaia fine, bagnato da un bellissimo mare cristallino e limpido, con fondali digradanti e di una trasparenza straordinaria grazie a fondali ghiaiosi. Sul lato sud il litorale continua restringendosi un po’, diventando ideale per gli amanti della privacy e della solitudine. La spiaggia termina per la presenza di un piccolo promontorio, detto capo Rocchi, che entra in mare. La spiaggia è attrezzata e nelle vicinanze si possono trovare diversi servizi e strutture turistiche, oltre a bar e ristorantini.

Gallery