Bivongi

Vota questa località


  9

  1

  1

 


Perchè dovresti visitarla?

Comune della Vallata dello Stilaro, si trova a 149km da Reggio Calabria e le sue cascate sono le più alte dell'appennino meridionale con i suoi 120 metri. Βοββογγές in greco antico, Bivongi è un comune di circa 1300 abitanti, famoso per il suo vino, il Monastero Ortodosso di San Giovanni Theristis e appunto le sue cascate raggiungibili in parte in auto e nell'ultimo tratto attraverso un percorso a piedi.

Un po di storia non guasta...

L'origine di Bivongi risale al periodo bizantino, nel IX secolo sembra esistesse un chorìon (un piccolo borgo). Il primo documento che attesta l'esistenza di Bivongi è il Brebion (in greco medievale) nel 1050 circa con il nome greco di Boβὸγγες (Bobònges). In esso vengono descritti le proprietà dei monasteri ivi ubicati, e testimonia la presenza dell'attività dell'allevamento del baco da seta (phillogèma). Sono infine presenti i nomi greci dei fittuari con il loro canone di pagamento. Dal 1060 con l'arrivo dei normanni, in quanto casale, passa sotto il controllo del kastron di Stilo. Dal 1094 con il diploma del Conte Ruggero le terre di Bivongi vengono donate alla Certosa di Serra San Bruno. Nel 1782, durante il Regno di Napoli, nella Calabria Ultra si attesta l'esistenza di 42 miniere in attività, di cui 23 per l'estrazione dell'argento misto a piombo. Bivongi, insieme a Stilo, Badolato, Longobucco e Reggio, era considerato un distretto argentifero. Nel 1922 viene avviata la costruzione della Strada provinciale che porta a Pazzano. Lungo il percorso, in località samponente, vengono in parte distrutti i ruderi del Monastero dei Sette Santi Dormienti di Efeso, ma le pergamene greche e gli affreschi ritrovati vengono inviate al Museo Nazionale di Reggio Calabria.

Cultura ed Eventi

febbraio, Festa ortodossa di San Giovanni Theristis | aprile, Pasqua cattolica e ortodossa | agosto, Mercato della Badia - prodotti enogastronomici, musica, visita dei vecchi frantoi, mostre, artisti di strada e altro tra le viuzze del centro del paese | Seconda domenica di settembre - Festa di Maria SS. Mamma Nostra | novembre, San Martino

Gallery